Sono in quarantena nel Nord Italia. Ecco com'è.

Mi sono fermato da un bar vicino a casa mia. Sono diventato amico del barista, Stefano. Mentre Stefano preparava il mio macchiato lungo , disse che aveva delle notizie tristi. Suo padre, che era ammalato da tempo, era morto. Il funerale fu cancellato a causa delle restrizioni imposte alla regione. Stefano mise il mio caffè sul bancone. Normalmente, in una caffetteria italiana, stai al bar e bevi la piccola tazza di caffè espresso. Ho preso qualche sorso mentre continuavamo a parlare.

Un ragazzo con il telefono all'orecchio, apparentemente un collega, si avvicinò e bussò bruscamente al bar. Avevo violato una regola. Tutti i clienti, ai sensi del decreto , devono sedere ai tavoli. Questo fa parte del mandato che le persone devono mantenere ad una distanza di un metro l'una dall'altra. Stefano ha detto che se un poliziotto passasse e mi vedesse bere un caffè al bancone, potrebbe essere multato di diverse migliaia di euro. Riferì anche che i funzionari della città avevano guidato con i megafoni, esortando tutti a rimanere dentro.

Ieri, al supermercato locale, un uomo in uniforme ... ha ordinato a tutti di procurarsi un grande carrello. Ha spiegato che i carrelli di grandi dimensioni aiutano a creare una maggiore distanza tra le persone.

Mentre stavo per andarmene, disse: “Il problema è nelle nostre menti. Queste restrizioni sono terribili. "

Dopo il caffè, mi sono fermato dall'ufficio del medico per ottenere una prescrizione. Il dottore emerse indossando una grande maschera chirurgica blu. Alla farmacia , anche i farmacisti indossavano maschere.

In città, molte aziende sono chiuse. Le macellerie (macellerie) erano aperte, così come tutti i negozi di alimentari. È stato ordinato ai ristoranti di chiudere la sera. Tutti gli eventi e le riunioni, inclusi matrimoni, funerali ed eventi sportivi all'aperto, vengono cancellati. Studi di danza, cinema, palestre, gallerie, tutte le scuole, biblioteche e molti altri luoghi in cui il pubblico si riunisce nelle immediate vicinanze e chi gestisce questi luoghi è inattivo.

Ieri, al supermercato locale, un uomo in uniforme sorvegliava i tornelli all'ingresso del negozio. Ha consigliato a tutti di ottenere un grande carrello e di non utilizzare quelli più piccoli. Ha spiegato che i carrelli di grandi dimensioni aiutano a creare una maggiore distanza tra le persone. Era stata allestita una stazione con guanti di plastica e disinfettante per le mani. A differenza di due settimane fa, le fasi iniziali del panico erano diminuite. Il negozio era completamente rifornito e il numero di persone che acquistavano sembrava quasi normale.

Qualche giorno fa, nella piazza di Chiavenna, una cittadina a nord di qui, le persone si salutavano con le mani e gli inchini di preghiera piuttosto che i baci e le strette di mano . C'erano molte persone in giro e l'atmosfera sembrava in realtà piuttosto festosa.

Le conseguenze della quarantena, tuttavia, si stanno manifestando. Molte persone hanno perso la loro fonte di reddito. Ho incontrato una donna che lavora per una scuola di lingue. Il suo lavoro si interruppe a causa delle restrizioni e non esisteva una rete di sicurezza finanziaria.

Un impatto onnipresente delle restrizioni sono i viaggi cancellati. Mia moglie ed io abbiamo staccato la spina per quattro viaggi. La maggior parte delle tasse per treni, aerei e alloggi sono state interamente rimborsate a causa della natura dell'emergenza. Quasi tutti quelli con cui abbiamo parlato hanno cancellato i viaggi.

Questa è una brutta notizia per l'industria dei viaggi. La grande corsa di turisti in Italia, a partire da Pasqua, potrebbe essere un busto. In combinazione con i problemi esistenti, come le inondazioni dello scorso inverno a Venezia e la forte disoccupazione cronica , l'Italia potrebbe benissimo essere sull'orlo di una profonda recessione - con increspature in molti altri paesi.

All'età di 65 anni, sono Anziano , o anziani. Dovrei bucare in casa tranne che per i viaggi necessari al negozio o al dottore. Non so ancora quanto sia monitorato. Ho un'auto che è morta nell'acqua e alcune altre cose che richiedono attenzione. Tempo permettendo, ho intenzione di uscire in bici per fare esercizio. C'è la possibilità che io possa essere fermato e mandato a casa.

L'effetto psicologico è inquietante. Poiché non conosco nessuno che abbia il virus, né ho sentito parlare di qualcuno che sia a conoscenza diretta di un caso, c'è una disconnessione. È difficile dire se si tratta di un'emergenza reale o meno. Sembra davvero che la maggior parte delle misure in atto siano piuttosto ridicole.

Forse le misure draconiane in Italia sono, in effetti, eroiche.

Eppure, ci sono storie strazianti in prima linea. Il dott. Daniele Macchini, un medico di terapia intensiva a Bergamo, una città a nord-est di Milano, ha scritto una descrizione sbalorditiva di com'è lavorare in un ospedale in cui il personale sfinito si batte per salvare i pazienti.

In momenti come questo, ciò di cui abbiamo bisogno più di ogni altra cosa sono funzionari pubblici calmi, razionali e affidabili su cui possiamo fare affidamento per ricevere assistenza.I funzionari pubblici e l'industria delle notizie hanno sprecato la loro credibilità attraverso innumerevoli casi di menzogne, spin, pensieri superficiali, mancanza di trasparenza e corruzione. Ciò ha creato terreno fertile per sinistre correnti sospette di sospetto. Forse questo è un esercizio per abituare il pubblico a obbedire agli ordini: un test pilota di controllo sociale su larga scala che utilizza un virus come copertura. O forse questa è una vera emergenza la cui fonte è un mistero. Forse le misure draconiane in Italia sono, in effetti, eroiche.

Indipendentemente da ciò, sono grato di essere al sicuro e di vivere in un ambiente sano. Siamo riusciti proprio ora a ricevere una grande consegna di prodotti biologici, quindi in un certo senso non manca nulla (per me).

Il mio cuore va a coloro che stanno perdendo la vita e a coloro che sono gravemente ammalati dal virus. Per quanto scomodo, vivere al sicuro - al contrario - è totalmente sopportabile.

Aggiornamento, martedì 10 marzo 2020: l'intero paese è ora in quarantena. Quando usciamo da casa, ora dovremmo avere un pass per la sala chiamato autocertificazione per gli spostamenti . È un modulo che compili indicando la natura del tuo viaggio. La polizia sta fermando le persone nei circoli e le interrogano.

L'epidemia di coronavirus si sta evolvendo rapidamente. Per rimanere informato, consultare i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie e il dipartimento sanitario locale per gli aggiornamenti. Se ti senti emotivamente sopraffatto, raggiungi la Linea di testo della crisi .

Categoria: 
Data: 
Domenica, 15 Marzo, 2020

.